lunedì 14 ottobre 2013

Recensione - Ambasciatrice Gillette Fusion ProGlide

Pubblicato da Eleonora Spampinato a 16:39
Reazioni: 
clicca per accedere al sito
Ogni uomo ama curarsi e ha il suo stile, anche per la barba. La rasatura è il momento chiave che dà inizio alla sua giornata, deve essere come lui la vuole e per noi deve essere piacevole da guardare e .. accarezzare!!!
Gillette Fusion ProGlide garantisce la migliore performance a lungo: anche la decima rasatura è più confortevole della prima con un normale rasoio usa e getta.
Disponibile nelle versioni manuale e con alimentazione a batteria, Gillette Fusion ProGlide è il rasoio di ultima generazione. Poiché non tralascia alcun aspetto del contatto tra rasoio e peli e rasoio ed epidermide, esso rappresenta un passo avanti sotto il profilo delle prestazioni e del confort di rasatura.
  • Lame riprogettate con minore forza di taglio e lamina più sottili.
  • Rivoluzionario rivestimento a bassa resistenza della lama Fusion.
  • Sistema ottimizzato di sospensione della lama.
  • Striscia lubrificante Lubrastrip allargata del 25%.
  • Telaio di protezione aerodinamico.
  • Micropettine innovativo, in dotazione esclusivamente su ProGlide Power.
Gillette Fusion ProGlide Power permette di radersi sotto la doccia in tutta sicurezza, emette micro-pulsazioni lenitive, mentre il microchip incorporato assicura un funzionamento costante, rasatura dopo rasatura.

Come ambasciatrice della Gillette Fusion ProGlide ho ricevuto questo pacco da condividere con amici, parenti e conoscenti.. devo dire che sono rimasti tutti contenti, un amico mi ha fatto anche notare che si era rasato ieri mattina presto ma in serata era ancora perfettamente liscio, tanto è vero che ho preso il mio amore e l ho fatto sbarbare tutto tutto ^^
I 4 passi per una rasatura perfetta:
  • È consigliabile radersi la mattina quando la pelle del viso è più rilassata e distesa. Per esempio, farsi la barba dopo la doccia mattutina, magari con acqua tiepida, favorisce il dilatarsi dei pori della pelle e rende la rasatura più delicata e scorrevole.
  • Applicare sul viso il prodotto scelto per la propria rasatura (gel, schiuma da barba, ecc.) e attendere qualche istante affinché possa agire al meglio; in questo modo i peli si ammorbidiscono alzandosi più facilmente e facendo meno resistenza durante il passaggio della lama.
  • Prima di passare la lametta sulla pelle, bagnarla con acqua calda e poi muoverla con movimenti lenti e accurati nel senso del pelo, partendo dalle basette, dove la pelle è meno sensibile. Adattare l'inclinazione del rasoio in base alla disposizione della barba. Dopo ogni passata risciacquare abbondantemente il rasoio con acqua calda per eliminare i peli e i residui del prodotto utilizzato che rimangono fra le lame. Per evitare irritazioni e microtraumi, è necessario esercitare una pressione leggera sulla pelle durante il passaggio del rasoio.
  • Alla fine, sciacquare bene e abbondantemente il viso con acqua fredda per facilitare la chiusura degli osti follicolari (evitare di lasciare residui di schiuma), per lenire eventuali irritazioni e minimizzare il rischio di infezioni. Dopodiché applicare una crema o una lozione dopobarba, possibilmente priva di alcool, con funzione idratante e di controllo della carica microbica.

Gillette ed il suo inizio:
Nel 1895 si ebbe la vera rivoluzione nel campo della rasatura con la nascita del primo rasoio di sicurezza con lame monouso da parte dell'imprenditore americano King Camp Gillette, perfezionato poi nel 1914, grazie alle scoperte di due tecnici dipendenti della stessa Gillette Inc., e realizzato in acciaio inossidabile.
Nel 1904 Gillette ottenne il primo brevetto negli Stati Uniti e riuscì a vendere oltre 90.000 rasoi e 12 milioni di lamette.Durante la prima guerra mondiale si rende necessario per i soldati americani l'uso del rasoio. Infatti, la barba rendeva inefficace l'uso delle maschere antigas. Fu così che l'esercito americano si dotò di rasoi a lametta Gillette, favorendo così il successo di questa azienda che ancora oggi è leader nel campo 
dei rasoi da barba!
Ed ora ecco qualche curiosità e un po' di storia sulla barba

Il 55% degli uomini in tutto il mondo porta la barba.
Pgni uomo passa circa 3.350 ore della sua vita a radarsi.
La barba cresce di circa 2,8 mm a settimana e 9 cm all'anno.
In media ci sono più peli nella barba di un uomo che sulle gambe di una donna.
Il peso complessivo della barba che un uomo si rade durante la sua vita è di 3,5 kg.

Ora invece torniamo un pò indietro nel tempo:

 - Nell'epoca rupestre gli uomini utilizzavano conchiglie o sassi affilati per farsi la barba.
 - Gli antichi egizi usavano invece uno strumento che potremmo definire "rasoio", e non era altro che un coltellino con la punta ricurva. Questo perchè nella loro cultura la rasatura era molto importante per questione igieniche e religiose.
 - Nell'era antica a Sparta, c'era una curiosa usanza di obbligare i codardi a farsi crescere la barba solo da un lato del viso per rendersi riconoscibili anche a distanza. Alessandro magno è probabilmente il culture della rasatura più conosciuto ancora oggi. A causa della sua vanità pare che si radesse con cura maniacale al fine di mettere meglio in mostra il proprio profilo. Anche i suoi combattenti erano tutti "sbarbati" in maniera da non offrire una presa facile agli avversari sul campo di battaglia.
 - I primi barbieri nacquero nell'età classica in Grecia, anche se nella loro cultura l'usanza di radersi era abbastanza raro e screditato. Ma i barbieri greci si occupavano anche di manicure e pedicure, quindi i clienti non mancavano.
 - Dalla fine del III. secolo a.c. anche tra i Romani assorbirono l'uso ellenistico di farsi la barba, attività fino ad allora sconosciuta. Nacquero così i tonsores, le botteghe dei barbieri, che ben presto divennero luoghi di ritrovo sociale.

A presto
El'ò

0 pensierini:

Posta un commento

 

L'Officina di El'ò Template by Ipietoon Blogger Template | Gift Idea